Tempo stimato per la lettura: 2 minuto/i

 

Cambiano le competenze all’interno del contesto di Digital Transformation, cambia anche la cultura organizzativa.

Ed è proprio il cambiamento culturale un altro prerequisito essenziale per guidare l’innovazione e il cambiamento attraverso le tecnologie.

Ma cosa si intende per cultura organizzativa?

Per cultura organizzativa si intende il modo tradizionale di pensare e di fare le cose, il quale viene condiviso dai membri.

C’è relazione tra cultura organizzativa e ambiente esterno?

Una causa del cambiamento della cultura organizzativa è data dall’influenza del contesto ambientale: i valori della cultura organizzativa devono essere coerenti rispetto al contesto in cui l’organizzazione si colloca.

Le culture organizzative, infatti, devono misurarsi con processi di trasformazione che possono produrre cambiamenti.

Ma quali sono le caratteristiche di una cultura organizzativa improntata verso la Digital Transformation?

Aboud e colleghi hanno identificato sette attributi chiave di una Digital Culture.

Una prima caratteristica che riportano gli autori è l’innovazione. Questa indica la prevalenza all’interno dell’organizzazione di comportamenti che permettono di raggiungere dei risultati sorprendenti, distruttivi, diversi da quelli tradizionalmente messi in atto ed, infine, l’esplorazione di nuove idee.

Un’altra caratteristica è il processo di decisione basato sui dati provenienti dal mondo digitale (data-driven decision making): questo processo permette alle organizzazioni di prendere delle decisioni in maniera più efficace e completa.

L’attributo Agility and Flexibility è la velocità e il dinamismo che contraddistingue il processo decisionale e la capacità dell’organizzazione di adattarsi alle mutevoli esigenze e tecnologie.

La collaborazione è stata identificata come una competenza trasversale essenziale: l’azienda deve essere contraddistinta da team inter funzionali in modo da ottimizzare le competenze dell’impresa.

La caratteristica denominata Open Culture, invece, indica l’estensione delle partnership con altre realtà come, ad esempio, startup.

Le ultime due caratteristiche riscontrate da Aboud e colleghi riguardano più strettamente la componente digitale.

Il Digital First Mindset indica l’approccio digitale dell’organizzazione: le soluzioni digitali sono ritenute il modo predefinito di procedere all’interno delle proprie attività.

La Customer Centricity, infine, indica l’utilizzo di soluzioni digitali per espandere la rete dei propri clienti, trasformare l’esperienza di questi ultimi e, infine, co-costruire di nuovi prodotti.

 

Cambiare, o meglio evolvere, una cultura organizzativa non è un processo semplice e rapido in quanto significa andare a lavorare su qualcosa di altamente radicato e consolidato. Approcciare un cambiamento significa cercare di generare un senso di “wow” e di stupore per cercare di coinvolgere da subito le persone appartenenti all’organizzazione e spingere un’interessa al nuovo.

Puoi lasciarmi un commento con il tuo profilo Social ;-) Grazie per il supporto!

Leave a Comment

*