Tempo stimato per la lettura: 2 minuto/i

 

La Digital Transformation è un processo di cambiamento che comporta il ridisegnare i processi organizzativi e le competenze all’interno dell’organizzazione portando un valore aggiunto con gli strumenti digitali.

È human transformation!

 

In questo processo di cambiamento risulta essere fondamentale una competenza trasversale (soft skill): l’Intelligenza Emotiva.

 

Che cosa è l’intelligenza emotiva?

L’intelligenza emotiva o quoziente emotivo (QE) è stata ampiamente studiata dallo psicologo Goleman e può essere definita come:

la capacità di riconoscere i nostri sentimenti e quelli di chi ci sta di fronte e di gestirli per interagire in maniera efficace.

 

L’intelligenza emotiva è stata inserita tra le prime 10 competenze richieste in ambito organizzativo entro il 2020 dal World Economic Forum.

Il punto cardine saranno i manager a sviluppare e permettere di sviluppare ai propri collaboratori questa competenza.

 

Digital Transformation e Intelligenza emotiva: il loro legame

La Digital Transformation e l’Intelligenza emotiva sono strettamente in relazione.

Nel processo di Trasformazione Digitale è necessario sviluppare una nuova sensibilità, una nuova coscienza che si rispecchi sia all’interno dell’organizzazione che all’esterno.

E’ necessario sviluppare, all’interno dei propri team e in riferimento all’ambiente esterno, tre grandi aree dell’intelligenza emotiva:

  • Ascolto

Significa che è necessario prestare reale attenzione alle opinioni, fornire feedback, avere la capacità di riconoscere i bisogni e le emozioni degli altri. Per l’organizzazione questo significa avere una Vision da perseguire in modo da riconoscere le tendenze del mercato e orientare le attività e le strategie dell’organizzazione.

 

  • Collaborazione

Permettere lo scambio sia tra membri dell’organizzazione e con le realtà esterne. Sviluppare il “sentirsi parte di” creando un’identità sociale ed organizzativa riconoscibile e che rispecchi il valore dell’organizzazione. Questo significa permettere di creare una community e non un semplice team di lavoro: le persone si sentono bene, ascoltati, compresi e sono emozionalmente “connessi”, possono permettersi di sperimentare ed eventualmente sbagliare che sono atteggiamenti tipici in un processo di Digital Transformation.

 

  • Crescita

Riconoscere i cambiamenti esterni, rielaborarli verso l’interno e sviluppando una cultura di cambiamento che permetta all’organizzazione di continuare ad essere competitiva sul mercato. E’ necessario e fondamentale, inoltre, permettere una crescita di competenze trasversali utili nel processo di Digital Transformation e andando sempre più a colmare eventuali gap di competenze.

 

In conclusione il processo di Digital Transformation richiede di sviluppare delle nuove competenze che sempre di più all’interno del mondo del lavoro e della vita privata stanno prendendo importanza come l’intelligenza emotiva, l’apertura al cambiamento, l’assunzione del rischio e la collaborazione. 

Il primo passo nel processo di Digital Transformation è proprio quello di sviluppare la propria intelligenza emotiva col fine di distinguersi nel mercato ed avere successo.

Puoi lasciarmi un commento con il tuo profilo Social ;-) Grazie per il supporto!

Leave a Comment

*